“Siamo ribelli, ma solo nei capelli!”

Capelli ribelli

L’ho sentita in Tv qualche anno ad una trasmissione della Dandini e ci ho riso su pensando a quanto fosse vero.

Perchè? E’ assodato!

Far propri dei look sconvolgenti fa sentire veramente ribelli. Una volta le donne bruciavano i reggiseni… oggi tatuaggi, creste, jeans strappati o gonne molto corte sembrano essere il massimo della ribellione.

Mai provato colori sconvolgenti ai vostri capelli? Li avete colorati di verde o di fucsia o di blu, e iniziato a girare orgogliose dell’opera? Bene vi dico che è stato probabilmente il mio unico atto di ribellione e di aver goduto più di una volta a rientrare in casa vedendo i miei genitori guardandomi a bocca aperta!

Ora la sottoscritta non aveva bisogno di ribellarsi da nulla, ed i miei genitori non erano schiavisti, eppure quel FARE QUALCOSA DI NON COMUNE mi faceva stare decisamente meglio.

Ora ho scoperto che la ribellione non era nel mio sangue.

Ci sono voluti eminenti scienziati per farmi capire che ciò che ho fatto fin’ora era qualcosa di scritto nei miei geni, e farmi anche ragionare  sul come dovrei affrontare le situazioni del futuro.

Sembra che anche in questo caso sia questione di DIMENSIONI…concetto che sta rovinandoci la vita!!

Non vi saprei spiegare i termini tecnici comunque sembra che mentre prima credevamo che decidere di fare parte del gregge fosse semplice elaborazione di stimoli esterni e cultura, ora viene fuori che nasciamo in un modo o nell’altro.

Quindi ecco spiegato il motivo per cui il mio massimo di ribellione sia stato cambiare a ripetizione il colore dei miei capelli. Ed ecco che mi prende il panico all’idea di essere “fisicamente” predisposta a non essere ribelle!

La quantità della mia materia grigia sembra essere abbastanza per decidere di andare in giro con i capelli verdi, o anche per decidere di fare la zingara in giro per il mondo zaino in spalla, ma non per fare qualcosa che lasci il segno.

La delusione su me stessa allora cresce e mi viene da chiedermi se potrò mai affrontare bene i problemi della vita o i “bastardi” che incontrerò sulla strada se non oso ribellarmi a nulla.

Mi toccherà provare a quegli scienziati della New York University che hanno sbagliato perché se non lo facessi significherebbe che sto accettando di sopportare ancora a lungo la mia collega anche se nei miei sogni la prendo a calci.

E allora i miei e i vostri sogni dove andrebbero se intanto le nostre vite sono segnate? Forse questi scienziati ci dovrebbero lasciar sognare un pò. Non tutte le verità possono fare bene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...