Le diete on line: il suicidio via internet delle donne

Diete on line: il cibo nemico

Perchè parlo di diete oggi?

Molto semplice… CI AVVICINIAMO ALLE FESTE…. e probabilmente anche a voi, come alla sottoscritta, al lavoro o in casa arriveranno pacchi e pacchi di dolci e cioccolatini e guardandoli verrà anche a voi una bella crisi esistenziale bloccate tra l’eterno contrasto de “il cioccolato oddio buonissimooooo!” e il “quante ore dovrò passare in palestra per smaltire questo centimetro quadrato di pace dei sensi?”.

Quindi accantoniamo le scatole con le lacrime agli occhi pensando che poi  si aggiungeranno ad aggravare la situazione pranzi, cene e festini vari a cavallo dei due anni.

Io non ci riesco molto e ammetto di essere già passata per tutte le scatole assaporando le delizie della vita una per una, e di non essermi neanche uccisa in palestra per castigarmi, ma so che in molte sarete state più ferree nella decisione di me, e sicuramente sarete state previdenti nell’anticiparvi il “lavoro” mettendovi anche in “pre-dieta” oppure ne avrete programmata una per dopo le festività.

Ma questo purtroppo non significa aver seguito qualche sano dettame alimentare, e nemmeno aver consultato un dottore specializzato in materia…tanto ormai tutte le risposte sono sull’onnipresente San Google (per questo verrò scomunicata, ma pazienza).

Si perchè ormai non ci muoviamo senza aver consultato la rete dove l’eccesso di informazione ci sembra dia risposte a tutto, ma sinceramente a me scatena semplicemente nuove domande.

Abitando in un paese come l’Italia, cuore della sanissima cucina Mediterranea, che se seguita normalmente da sola è una dieta perfetta, perchè ci rivolgiamo a psicopatici che inventano diete non si sa su che basi?

NON SI SA!!!

Diete on line: il cibo nemico

E dato che le donne di oggi sembrano non poter vivere senza una dieta, se una star dice che una dieta in particolare l’ha fatta diventare quello che è… ecco che quella dieta diventa il pilastro dell’alimentazione mondiale.

Non vi viene il dubbio che una star vive di immagine e insieme a quella dieta fa 24 ore al giorno di palestra, massaggi e cure varie…e quando ha iniziato quella dieta era già quasi a livello di perfezione? (sempre se vogliamo definirla perfezione comunque…a me il corpo piace perchè imperfetto comunque).

Allora mi sono fatta un giro su internet per vedere i nuovi ritrovati ricordando l’antico tempo in cui ragazzina anche io mi gingillavo su queste ricette supreme di bellezza, pensando di poter diventare quella che non ero.

Alle porte del Natale 2013 sopravvivono ancora dei pilastri della falsa dietologia tra i quali la mitica Dieta Dukan, criticata in tutto il mondo, ma supportata dalle star e dal nome del suo ideatore.. un Dukan che vantava 30 anni di esperienza nel settore, eppure criticata da più parti.

Con la dieta Dukan in 4 settimane dovresti diventare una silhouette…. facendo una ingolfata di proteine per i primi periodi e poi reintegrare i carboidrati poco per volta…come fossero dei demoni grassosi e putridi in grado di scatenare ogni male e da tenere quindi a bada….

Io non l’ho provata, e me ne tengo alla larga, ma ho visto amiche e colleghe provarla, nessuna è diventata una Sharon Stone e tutte mi sembravano decisamente stressate.

Altrettanto legittimante sono la famosa Dieta a Zona…accusata anche questa di avere un eccesso di proteine… la macrobiotica, o anche la Atkins (perché a noi il nome straniero ci sa sempre tanto di competenza).

Superato lo scalino delle diete on line che hanno legittimazione dal loro illustre ideatore, ecco invece una serie di diete che promettono miracoli, di perdere 4 kg in un mese, un kg in una settimana, 2 kg in 10 giorni…. a me viene in mente solo il film “7 chili in 7 giorni” quando le leggo… comunque messe lì non si sa da chi.

Diete on line: il cibo nemico

Abbiamo la “Dieta del Monoalimento” , la “Dieta dei 6 pasti al giorno” (nome che serve a non far spaventare minacciando un digiuno),  la modaiola “tisanoreica” che non mi sembra una dieta ma un digiuno vero e proprio, la “Dieta dell’indice glicemico” (guarda l’utilizzo del termine tecnico come illude professionalità!!).

Insomma tutte nella vita ne abbiamo provata una, mi ricordo che tempo fa andava di moda la “Dieta del Minestrone” e c’era chi campava di passati.

Ma digiunare per 1 settimana per poi buttare giù cibo in modo spropositato per recuperare la fame ci serve?

Probabilmente se stessimo lontane da queste diete e mangiassimo regolarmente quello che abbiamo a disposizione, allora si che dimagriremmo e anche senza stress.

Purtroppo i modelli anoressici di donna televisiva non ci aiutano, non vi dico di rinunciare tanto non ci arriverete mai, vi dico solo che non vi serve arrivarci, godetevi le feste e dopo le feste un pò di moto e un’alimentazione normale vi rimetterà in moto, ma non servo io a dispensare ovvietà.

Soprattutto perché anche io come voi dopo un cioccolatino ho i sensi di colpa, ma ho deciso di curarli…con un altro cioccolatino!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...