Rebecca Bloomwood ti odio: anche io “…love shopping”

i love shopping

Perché hanno creato i centri commerciali?

Quei maledetti posti pieni di lucine, musica, gente e soprattutto commessi. Quei dove tu entri  per una busta di crocchette per il cane ed esci con un maglione, un paio di pantaloni, un completino intimo, scarpe abbinate al completino intimo ed in coda borsa nuova. Naturalmente fai tutto questo dimenticando le crocchette del cane che, arrivata a casa, ti scodinzola intorno cercando disperatamente tra le buste, anche se lui stesso ha imparato che da H&M o Effetti ancora non hanno creato una collezione primavera estate di crocchette.

E’ l’unica cosa che dalla notte dei tempi mi ha fatto sentire donna…purtroppo!  Purtroppo… mi viene da dire. Perché il mio portafoglio almeno da questo punto di vista avrebbe esultato nel sapermi un maschiaccio.

Ora che siamo nella seconda settimana di saldi, ve lo posso dire: odio Rebecca Bloomwood!.. Per chi non la conoscesse è il personaggio della saga “I love shopping”.

Quell’individua isterica, donna scialba che in preda a vera e propria sindrome da Shopping (che sarebbe logico curare) acquista a destra e a manca con carte di credito che non rimborserà mai…e alla fine di tutto non ha debiti, ma un nuovo lavoro, un marito fico, ricco e famoso e che soprattutto è così innamorato da non contemplare di mollarla perché gli riempie casa di cose inutili, né di cornificarla per riempire i tempi morti che lei trascorre per negozi!

Sì la detesto! E sapete perché? Perché io farei la stessa cosa, ma nella realtà non andrebbe tutto rosa e fiori: le banche ti busserebbero alla porta, ed il compagno, marito, fidanzato alzerebbe la terza guerra mondiale a sapere che invece di mettere da parte i soldi per un futuro insieme hai acquistato un nuovo paio di scarpe che non sai dove mettere (almeno spendi per una scarpiera! potrebbe essere più utile!).

i love shoppingQuindi per contrastare il mio conto in banca in rosso che non mi permette di approfittare dei saldi che nelle menti delle donne riescono a far costruire veri e propri castelli di bugie e scuse pur di comprare un nuovo capo che non serve, posso usare un’unica strategia: non avvicinarmi ai centri commerciali.

E QUEST’ANNO SONO STATA UNA GRANDE! Per non avere scuse, né stimoli ho pensato bene di sfracellarmi con gli sci, così con le stampelle devo stare lontana anche dalla macchina.

Purtroppo ho dovuto constatare che nell’epoca moderna neanche questo serve, perché se hai internet hai anche lo SHOPPING ON LINE  a disposizione.

Vuol dire che il ginocchio distrutto non mi salva?

Vero e proprio alimentatore di pigrizia, lo shopping on line ti da la possibilità di acquistare senza file, senza guerre per i parcheggi, senza quegli odiosi commessi che ti dicono che un orribile vestito ti sta bene anche se ti mette in mostra ogni difetto e che poi ti abbinano duecento accessori…perché solo con il vestito che ci fai?

Ed ecco le prime scuse:

– “vedi tesoro se compro su internet non ho bisogno di stressarti e farti aspettare come un cane bastonato fuori dai negozi. Faccio tutto da casa e non ti torturo”. Questa in effetti ogni tanto vince.

– “Senza altri stimoli intorno compro solo quello che mi serve!” e cosa ti serve se hai scarpe infilate in 5 armadi diversi, vestiti in sei altri scomparti ed in più anche la cantina ormai sta straripando?

L’uomo non lo capirà mai, ma tra tutta quell’infinità di roba non ci sarà mai quello che realmente ci sta bene, o che è adatto all’occasione, oppure tutto potrebbe essere passato di moda, tutto è diventato vecchio, tutto andava bene per il tuo fisico di prima (” ma l’hai acquistato 2 settimane fa!”- “Si ma due settimane fa era prima delle feste e delle abbuffate con i parenti!”)

Battaglia persa in partenza signori rinunciate non c’è niente da fare.

Anche le più razionali perdono contro lo shopping.

Ne abbiamo bisogno, è una vera droga.

Un nuovo vestito ci fa sentire libere ancora più che delle grandi fighe! 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...