La felicità secondo Facebook

Sotto Natale ragionare sui sentimenti più puri è quasi un processo unico, ma ci sono luoghi…anche virtuali…dove parlare di sentimenti è all’ordine del giorno. Sapete definire la vostra felicità?

Spesso ho pensato di essere anche troppo felice e che non poteva durare…altre volte che non fosse assolutamente giusto che non potessi godere di un pò di felicità. Saremo noi donne a cambiare di umore così velocemente che non ci rendiamo neanche conto della generalità della nostra situazione, ma solo del nostro piccolo momento di sconforto (soprattutto). Il negativo deve avere proprio un aspetto più luccicante che ci attira molto.

Come barche alla deriva passiamo da un sentimento all’altro e non godiamo di nessuna particolare situazione di felicità. E’ una condizione tanto comune nelle nostre vite, anche se non lo ammettiamo, che spesso non siamo in grado definirla.

Facebook è il luogo dove ormai in molti vivono parte della loro vita sostituendo rapporti e sentimenti reali con la loro trasposizione virtuale, e se proprio non sappiamo dare una vera definizione di quello che dovrebbe essere la Felicità nella nostra vita è Facebook che ci aiuta con i suoi messaggi.

Purtroppo in molti non capiscono l’artificialità di questo sentimento virtuale in molti casi costruito ad hoc su profili falsamente felici che scatenano l’invidia di molti perché “non c’è nulla che faccia più impazzire la gente che vederti felice.” (Alda Merini).

Una invidia praticamente per il nulla, anche se in molti non lo comprendono

Cosa è la felicità secondo Facebook? Forse lo sapete dato che condividete tanto queste immagini, io l’ho studiato, e ho trovato questa risposta:

La felicità secondo Facebook
Un sorriso a due…ovunque ed in qualsiasi situazione

La felicità secondo Facebook

 

La felicità secondo Facebook
Un post it per tutti

 

La felicità secondo Facebook

 

La felicità secondo Facebook

 

La felicità secondo Facebook

 

La felicità secondo Facebook

 

La felicità secondo Facebook

Immagini simpatiche, ma ricordate, sempre artificiali! La felicità la vivete ogni giorno vicino ad amici, parenti, figli, vicino al vostro cane. Quelli sono sentimenti reali che non hanno controindicazioni. I social, e facebook in special modo, finiscono per creare solo una dipendenza assoluta da ciò che è irreale e fittizzio e quindi, al contrario di quanto pensate provocano più che altro infelicità dovuta all’invidia verso chi si dimostra più felice.

Vivete sulla piazza reale e riducete il vostro tempo su Facebook, accontentatevi di pochi amici reali e lasciate stare i vostri 1000 e più amici virtuali, amate odiate e siate felici urlando, piangendo e ridendo…e non condividendo!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...